ALTRE CREATURE | dominadomna.it
22445
post-template-default,single,single-post,postid-22445,single-format-gallery,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-4.2,menu-animation-underline,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive
 

ALTRE CREATURE

  • Domina domna 2018_altre creature_mostra monografica dedicata a Camilla Falsini illutratrice del manifesto dell'edizione 2018 del festival_Cavallo
  • Domina domna 2018_altre creature_mostra monografica dedicata a Camilla Falsini illutratrice del manifesto dell'edizione 2018 del festival_Leone
  • Domina domna 2018_altre creature_mostra monografica dedicata a Camilla Falsini illutratrice del manifesto dell'edizione 2018 del festival_Toro

ALTRE CREATURE

Mercoledì 4 Aprile 2018 – dalle 19.00 alle 00.30

 

MOSTRA

 

Inaugurazione della mostra di Camilla Falsini
Mostra progettata in esclusiva per il Festival Domina Domna

 


QUANDO

Mercoledì 4 Aprile 2018

Inaugurazione ore 19.00 | Durata evento dalle 19.00 alle 00.30
Segue festa d’inaugurazione Festival Domina Domna al DD POINT

La mostra sarà visitabile fino al 6 Maggio 2018

DOVE

via Pignolo – 24125 – Bergamo

EVENTO GRATUITO

 

FASCIA D’ETÀ

Dagli 0 ai 99 anni

I lavori di Camilla Falsini saranno in vendita dal 4 Aprile al 6 Maggio presso il negozio FLAMINGO, Piazza Pontida 18/B – Bergamo.


 

La mostra, progettata in anteprima da Camilla Falsini appositamente per Domina Domna, sviluppa i temi della metamorfosi e della contaminazione. Mescolando elementi provenienti dal mondo della natura e dal mondo animale, le opere esposte danno vita a chimere che mirano a far esplodere l’immaginario identitario precostituito. La suggestione di questa esposizione rappresenta pienamente il filo rosso del Festival Domina Domna, ovvero la possibilità di “essere altro”, il desiderio e l’attrazione di essere, diventare ciò che si vuole. L’urgenza è quella di frantumare i confini della propria appartenenza, cercare in un immaginario vivo e potente, una nuova pelle, una nuova faccia e nuovi contorni. Tratteggiare un abito che travalichi i limiti della nostra rappresentazione quotidiana, attingere ad una radice intima e archetipale, per scoprire all’improvviso quello che ogni persona potrebbe essere o, nel profondo, già è.

 

“Le maschere ci fecero essere ciò che volevamo. Ci lasciammo abitare dagli antenati, dagli spiriti degli animali, dalla natura stessa. In principio desiderammo sparirvi dentro, abbandonati all’anonimia, per proteggersi, nascondersi. La mimesi fece di noi farfalle, leoni, pesci, tigri, rane e aquile. Eravamo piccoli, dietro quel confine invalicabile e divino, ma poi crescemmo, sbagliando un passo alla volta, e infine uscimmo dalle rassicuranti acque. Oggi, come libellule, libriamo in equilibrio fra l’umano e il divino, nel luccichio del colore.
Così mi parlano queste donne e questi uomini, che non sacrificano, ma si fanno sacri del proprio cambiamento, che concedono e accolgono, che diventano docili desideri. Questi Falsi Dei sono un passaggio, un dono, un omaggio alla trasformazione, all’accoglienza, alla diversità. I loro corpi, una volta immersi nella forma della natura, si fanno essi stessi natura. Se fate attenzione, riuscirete a vedere i primi segni della metamorfosi. ” (Camilla Falsini)

 

CAMILLA FALSINI

 

Camilla Falsini - Protagonista del Festival della culutura al femminile DOMINA DOMNA 2018 - Bergamo

Camilla Falsini è nata a Roma, dove vive e lavora. Si muove tra l’illustrazione e la pittura. Il suo lavoro è caratterizzato da linee nette, forme stilizzate e minimali e colori forti.
Come illustratrice collabora con alcune agenzie, case editrici, quotidiani e riviste. A giugno 2016 è uscito in Francia un libro interamente concepito, scritto e illustrato da lei per le Edizioni Amaterra: 100 CHEVALIERS e fa parte degli illustratori selezionati alla Fiera del Libro di Bologna 2017.
Come artista ha realizzato lavori per NIKE, Eni, Comune di Roma, RCS, Pitti Immagine Uomo, PFIZER, Anas, e altre istituzioni e clienti privati, creando opere uniche come grandi quadri, pitture murali o sculture.
Ha preso parte a molte mostre collettive e nell’autunno 2015 ha esposto in due mostre personali: alla Galleria Mirada e alla Grauen Gallery, per la quale ha anche realizzato due muri dipinti all’interno del progetto RECOVER, mentre nel marzo 2017 una mostra personale alla Street Level Gallery di Firenze ha ripercorso il suo lavoro degli ultimi due anni.
Ha partecipato ai festival di street-art: Subsidenze, Pop-up, ArtConventional, FRA, Arteinattesa, Pittura Viva, Influazioni, Local Art Walls, Premio Antonio Giordano, Stelvio Fest, LINK Urban Art Festival e ha preso parte al progetto MURo, Museo Urban di Roma e dipinto un grande muro per il progetto GRAArt a cura di MURo e Anas.
Ha realizzato pitture murali anche in ambienti interni, come ad esempio un’intera stanza del Madama Hostel di Milano, o un cubo in uno studio di produzione di Roma (Necos Italia), in locali come il family bar Tipì di Roma ma anche per associazioni o all’interno di scuole e ludoteche.
I suoi lavori sono apparsi su Pictoplasma, Juxtapoz Latin America e altri libri e riviste.
Il suo progetto d’illustrazione per l’infanzia Monumostri, è stato in mostra alla Triennale di Milano per l’esposizione GIRO GIRO TONDO DESIGN FOR CHILDREN, decima edizione del Triennale Design Museum.

 

DOVE

 

Via Pignolo – 24125 – Bergamo

 

APPROFONDIMENTI

 

>> CAMILLA FALSINI

>> CAMILLA FALSINI – FACEBOOK